Pensare bene per crescere meglio...

Scritto da La Direzione. Postato in Educhiamo Insieme

La dinamica positiva

(tratto da "Per fare un albero... ci vuole un fiore")


Pensare bene per crescere meglio. Guardare con fiducia al giorno che verrà. Aspettare il futuro come risorsa e non come punizione. In poche parole: CRESCERE CON UNA DINAMICA POSITIVA.

Ogni essere umano, per svilupparsi correttamente, deve poter contare su una certezza: la continuità positiva dell'esistenza. Questo concetto, difficile da tradurre in parole, inizia da molto lontano, fin da quando il bambino sente il tum-ta-tum- ta- tum- ta del cuore della mamma, che come un metronomo, scandisce il ritmo della vita e dà all'esistenza, appunto, una continuità positiva.

E' una sensazione di "ben-essere" che deve continuare nel resto della vita e, anche se talvolta si interrompe, deve essere al più presto ripristinata come se si dovesse rammendare uno strappo nel tessuto dell'esistenza: essenziale, a questo proposito, la capacità dei genitori di trasmettere ai figli sentimenti di accoglienza e comprensione. Questa esigenza dura tutta la vita e non vale solo per i bambini ma anche per gli adulti.

Perchè non ci sarà un adulto positivo e sereno se prima non c'è stato un bambino con le medesime caratteristiche, cioè una creatura che ha potuto correre i primi passi della sua vita sul prato verde dell'intesa, della stima, della fiducia nel domani. In generale: solo se riuscirò a pensare al mattino che verrà come un giorno migliore di quello che ho appena trascorso, mi  abbandonerò facilmente al sonno. Se invece lo penserò peggiore, soffrirò di insonnia. La continuità positiva dell'esistenza è una sensazione di accoglimento, di tutela, di sottofondo lieto della vita. Questo stato inizia prima della nascita e si manifesta durante la gestazione attraverso pensieri e atteggiamenti che trasmettono al bimbo la sensazione di disponibilità e di accoglienza. E continua poi, dopo la nascita, nella ripetitività di elementi gratificanti. Se il corpo della madre trasmette la "continuità positiva dell'esistenza", al figlio arriverà un messaggio che suona pressapoco così: "Non mi dimentico che tu esisti, sei sempre nei miei pensieri, so che cosa ci vuole per te". La madre amorosa riceverà dal bimbo il messaggio "Grazie, ho capito che ci sei, sento che posso contare su di te".