IL DONO DI SOGNARE E DI DESIDERARE

Scritto da La Direzione. Postato in Educhiamo Insieme

Eric de la Parra Paz

I bambini hanno una qualità meravigliosa: una grande immaginazione. Aiutarli a conservare e a stimolare questo dono equivale ad accrescere la loro capacità di trasformare in realtà i loro sogni.

Napoleone Bonaparte disse una volta: “l’immaginazione domina il mondo”. Einstein pensava che “l’immaginazione è più importante della conoscenza, perché la conoscenza è limitata a ciò che sappiamo e comprendiamo in questo momento, mentre l’immaginazione abbraccia il mondo intero e tutto quello che c’è ancora da sapere e da comprendere”.

Tutti i bambini hanno dei sogni: di possedere un dono speciale, di essere diversi, di poter fare una particolare impressione sugli altri, di trionfare in questa o quell’attività, e di trasformare il mondo in un posto migliore in cui vivere.

Bisogna incoraggiare i bambini a sognare la loro grandezza. Non è necessario che credano negli eroi, né che diano ad altre persone più importanza che a se stessi.

Come genitori, dobbiamo insegnare a scoprire la grandezza che c’è dentro di loro, facendo domande come: “In che cosa ti piacerebbe emergere nella vita? Che cosa inventeresti per aiutare l’umanità? Come trasformeresti il mondo un posto migliore per viverci?” E dicendo: “Sono sicuro che te la caverai benissimo in qualunque cosa; sei molto intelligente e le tue idee sono fantastiche”.

Parlare così ai bambini li fa sentire in grado di poter diventare grandi umini o grandi donne, e di far scoprire la loro grandezza nel campo che hanno scelto.

Un modo validissimo per aiutare i figli a nutrire dei sogni consiste nel leggergli o dare da leggere libri che stimolino l’immaginazione. Può servire anche intervenire con domande  del tipo: “Secondo te, che cosa succederà dopo?”, “Che cosa avresti fatto tu?”, “Cambieresti qualcosa nel racconto?”. I racconti e le favole, oltre a stimolare  l’immaginazione, hanno lo scopo di trasmettere un messaggio che penetra nella mente in modo inconscio.

Un altro modo per stimolare grandi sogni è la lettura di biografie di personaggi che si sono distinti per le loro qualità umane, per l’eroismo, la perseveranza, le capacità o qualunque impresa ammirevole che li ha resi famosi.

Se insegnamo ai bambini a sognare e a desiderare, li stiamo educando a porsi degli obiettivi e delle mete. La mente lavora in base agli obiettivi. Quando ci proponiamo qualcosa, grande o piccola che sia, la mente si focalizza sulla sua realizzazione. Quando un bambino impara a desiderare, e a sapere ciò che desidera, ha imboccato la strada giusta per trsformarla in realtà. Insegnamo ai bambini a chiedere a Dio, all’angelo custode, alla loro stella, non importa a chi, di esaudire i loro desideri. L’importante è che credano nel potere del desiderio.